Riviste Specializzate

GUIDA ALLA CONTABILITA' E BILANCIO

6 maggio 2021

Funzionamento del gruppo Iva, recenti risposte a interpelli 

di Alessandro Germani


Il gruppo Iva è un istituto di derivazione comunitaria che è stato introdotto nella legge Iva nazionale a decorrere dal 1° gennaio 2019 per venire incontro alle esigenze di quei gruppi che svolgono prevalentemente attività esente e che pertanto non debbono essere penalizzati dall'impatto Iva di attività che vengono accentrate su una determinata entità del gruppo e rifatturate alle altre. Il meccanismo di questo istituto è stato chiarito dalla circolare 19/ E/2018. Stanti tuttavia le numerose problematiche che questo regime può implicare, l'Agenzia delle Entrate è intervenuta con una serie di chiarimenti successivi ad hoc. 
Ci concentriamo su alcune di queste pronunce emanate nel corso del 2020 e del 2021, che hanno chiarito degli aspetti in relazione ai vincoli (finanziario, economico e organizzativo) per l‘adesione al gruppo, agli effetti delle operazioni straordinarie, a tematiche che riguardano i soggetti residenti  con riferimento al soggetto controllante estero e alle fatturazioni fra casa
madre e stabili organizzazioni, alle questioni in caso di separazione di attività che hanno diritto alla detrazione limitato.